Prestiti a lavoratori autonomi e professionisti

Tra le soluzioni di credito a disposizione dei lavoratori autonomi e dei liberi professionisti si possono individuare il prestito personale ed il prestito fiduciario. Esistono invece altri tipi di prestito (come la cessione del quinto ed il prestito delega) che, in virtù della loro particolare natura, non possono essere concesse a chiunque sia autonomo o libero professionista. Sia la cessione del quinto che il prestito delega richiedono infatti che il pagamento delle rate avvenga tramite trattenuta del relativo importo sulla busta paga del richiedente e sia ad opera del datore di lavoro, esigenza che evidentemente non può essere soddisfatta in presenza di un lavoro autonomo.

I lavoratori autonomi o i liberi professionisti che intendessero usufruire di un finanziamento devono prima assicurarsi di possedere tutti i requisiti necessari, contattando preventivamente la banca o l’istituto di credito di riferimento. Tra le diverse condizioni necessarie si possono citare la maggiore età del richiedente ed una certa anzianità lavorativa, che talvolta risulta superiore rispetto a quella prevista per altre categorie di lavoratori (dipendenti pubblici e privati).

In genere, anche gli autonomi ed i liberi professionisti con dei finanziamenti già attivi possono richiedere e ottenere un prestito, purché i finanziamenti considerati nella loro totalità non incidano oltre una certa soglia percentuale sul reddito netto del richiedente; in presenza di determinate condizioni, specialmente nel caso in cui l’importo richiesto sia piuttosto elevato rispetto al reddito del richiedente, la banca può richiedere che sia presente un garante.

In presenza di protesti o di segnalazioni come cattivo pagatore, può risultare necessario che il richiedente saldi i precedenti debiti e ottenga la cancellazione del proprio nominativo dal registro dei protestati o dei cattivi pagatori, prima di poter ottenere un nuovo finanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *